Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico - Obsoleti (1:43) Ultimo Acquisto/4
    Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico

Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : -Il Forum dispone di un nuovo regolamento. Il bazar è chiuso definitivamente, sono vietati post di compravendita, I moderatori non sono più tenuti a spiegare il loro operato e c'è una politica di tolleranza zero. Chi non è d'accordo è PREGATO di cancellarsi



 Tutti i Forum
 Die-cast
 Obsoleti
 Obsoleti (1:43) Ultimo Acquisto/4
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 39

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 22/11/2023 : 23:17:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Anche io ho acquistato tre repliche Dinky Toys.

Torno alla Corgi Toys con un modello della serie dedicata al cinema e alla TV. E' il n. 268 del 1967 e riproduce la "Black Beauty", la vettura protagonista di una serie di telefilm della americana ABC del 1966-67, ispirata al "Green Hornet" (calabrone verde), un editore di giornali dedito a combattere il crimine indossando una maschera e un vestito verde. Fu ideato per un serial radiofonico statunitense nel 1936. Questa serie è nota soprattutto per aver lanciato Bruce Lee nei panni di Kato, l' assistente di Green Hornet interpretato da Van Williams, e per il modellino Corgi Toys. L' auto vera era basata sulla Imperial Crown 4 door del 1966.
Al solito il modellino Corgi Toys è arricchito da alcuni gadget, l' autista Kado, Green Hornet che si sporge dal finestrino posteriore sparando e soprattutto da due dispositivi mobili, un lanciarazzi nascosto dietro al radiatore e il bagagliaio che si apre e lancia un radar. Nella confezione si trovano anche un foglietto di istruzioni, quattro razzi e quattro radar. A occhio sembra in scala 1/43, ma il passo risulta 1/46...boh!
In questo esemplare il radiatore, a riposo, rimane perfettamente chiuso, il che non succede sempre.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 22/11/2023 : 23:23:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Ecco la Black Beauty a confronto con l' altra Imperial riprodotta dalla Corgi Toys, la Crown Convertibile del 1965 n. 246 in scala 1/52, completamente apribile e dotata di autista, passeggera e carrello con sacca da golf nel capiente bagagliaio.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

Mauro55
automodellante


Inserito il - 25/11/2023 : 20:18:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Mauro55 Invia a Mauro55 un Messaggio Privato Aggiungi Mauro55 alla lista amici
Scusa Marco,
quella con la sacca da golf (che possiedo anch'io) non è una CHRYSLER IMPERIAL?
Non una CROWN.
O sbaglio?




 Regione Veneto  ~ Prov.: Padova  ~ Città: Selvazzano Dentro  ~  Messaggi: 295  ~  Membro dal: 25/04/2020  ~  Ultima visita: 24/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 26/11/2023 : 08:31:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Ciao Mauro. In effetti quel modello è spesso identificato come Chrysler, ma in realtà è una Imperial.
La Imperial era un modello della gamma Chrysler fino al 1954, ma dal 1955 al 1975 (e anche dal 1981al 1983) divenne un marchio indipendente perché la casa madre voleva un marchio di lusso per fare concorrenza alla Cadillac e alla Lincoln.
Il fatto che le Imperial fossero vendute nelle concessionarie Chrysler, però, le fece sempre apparire come delle Chrysler più lussuose, impedendo loro di raggiungere una piena identità di marca, anche nei modellini. Però, secondo me, devono essere classificate come Imperial.




 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 26/11/2023 : 08:40:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Qui si trova la gamma Imperial del 1965:
https://classiccarcatalogue.com/IMPERIAL_1965.html




 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

Mauro55
automodellante


Inserito il - 26/11/2023 : 18:21:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Mauro55 Invia a Mauro55 un Messaggio Privato Aggiungi Mauro55 alla lista amici
Ora è tutto chiaro!
Grazie Marco per le tue documentate spiegazioni.
A volte le denominazioni sulle scatolette non erano proprio precise.




 Regione Veneto  ~ Prov.: Padova  ~ Città: Selvazzano Dentro  ~  Messaggi: 295  ~  Membro dal: 25/04/2020  ~  Ultima visita: 24/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 14/01/2024 : 18:48:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
E' recentemente arrivato in collezione il mio primo Arpra Supermini, il marchio brasiliano che negli anni '80 produsse un considerevole numero di autocarri, autobus e macchine da cantiere in scala 1/50 e pressofusi.
Erano molto probabilmente derivati da stampi europei, in particolare TecOn (usa le C)o, ma venivano allestiti in versioni specifiche brasiliane. Il mio modello dovrebbe essere il n. 1663 del 1982 e riproduce una motrice Scania L111, probabilmente la versione fabbricata in Argentina dal 1976, che traina una cisterna penso per GPL della compagnia brasiliana Supergasbras.
Come si vede il modellino è dotato di portiere e cofano apribili e di ruote sterzanti. La scatola non ha iscrizioni specifiche del modello, che è identificato solo da due piccole scritte all' interno, una su di un cartoncino di ritenuta e una sul retro della basetta. Quest' ultima compare nell' ultima delle foto che allego e come si vede è "T112 furgao", quindi si riferisce ad un articolato furgonato trainato da una motrice diversa. Molto probabilmente c' è stato uno scambio di scatole che, ripeto, non hanno scritte relative al modello contenuto e mi paiono tutte uguali, salvo ovviamente quelle dei numerosi modelli promozionali realizzati dall' azienda brasiliana.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 18/01/2024 : 17:19:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Di tutt' altro genere questo R.A.M.I., che riproduce una Lorraine-Dietrich Limousine del 1911 del Museo Malartre. Dovrebbe essere stata carrozzata da Malinge A. Angers. E' il n. 24 delle serie ed uscì nel 1965.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 12/02/2024 : 12:14:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Dopo averli trascurarti per un po' di tempo sono recentemente tornato ai modelli anteguerra. Ecco un altro R.A.M.I., precisamente il n. 28 uscito nel 1966, la Leon Bollee G1 passo lungo doppia berlina del 1911. La vera è, o era, conservata al "solito" Museo Malartre de Rochetaillée.
E' la prima Leon Bollee della mia collezione e anche il 430° marchio in essa rappresentato. Che sappia è anche l' unica Leon Bollee mai riprodotta.







Modificato da - marconolasco in data 12/02/2024 12:18:04

 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 12/02/2024 : 14:11:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Rimaniamo in casa R.A.M.I. con il n. 33 che uscì nel luglio del 1967. Riproduce una da me non meglio identificata Berliet berlina del 1910, sempre del Museo Malartre de Rochetaillée. Questo modello è il secondo della serie Luxe, classificazione interna all' azienda, dopo la Brasier n. 32, che differiva dagli altri modelli per qualche cromatura in più, in particolare i cerchioni, forse d' effetto, ma poco realistici.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 12/02/2024 : 14:27:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Una foto di gruppo delle ultime tre R.A.M.I. arrivate in collezione:





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 12/02/2024 : 14:37:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
E siccome non c' è il due senza il tre ecco un altro arrivo, questa volta di Safir. E' il n. 12 del 1963 e riproduce la Citroen B2 del 1923 in versione ambulanza. Mi mancava per completare il quartetto con il taxi, il furgone dei Vigili del Fuoco e quello delle Poste.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

Mauro55
automodellante


Inserito il - 12/02/2024 : 20:04:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Mauro55 Invia a Mauro55 un Messaggio Privato Aggiungi Mauro55 alla lista amici
Grazie per la condivisione Marco.
E' sempre un piacere per gli occhi e per il cuore.
Mauro




 Regione Veneto  ~ Prov.: Padova  ~ Città: Selvazzano Dentro  ~  Messaggi: 295  ~  Membro dal: 25/04/2020  ~  Ultima visita: 24/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 13/02/2024 : 17:21:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Grazie a te per il gentile riscontro!
Nel frattempo sono arrivati altri tacots e altri arriveranno.
Ecco io mio primo Gama della serie Oldtimer, la Benz 10 hp Viktoria con carrozzeria Mylord Coupé del 1897, se riproduce la vera che posto come mi pare. Gama però la dichiara del 1893. Il modellino uscì nel 1963 con il n. 975, ma il mio esemplare reca invece il n. 1182, a seguito della rinumerazione effettuata dal fabbricante nel 1982. La scala dichiarata è 1/46, ma a me sembra vicina all' 1/43.
Aggiungo anche un breve filmato della vettura in movimento:

https://www.youtube.com/watch?v=h8AYlIYFzgM





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 13/02/2024 : 17:29:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Una carrozzeria simile equipaggia questa Peugeot Type 27 Landaulet del 1899, modellino Safir n. 18 del 1964. La scala dovrebbe essere 1/43. Che sia una Type 27 l' ho appreso da questo sito:

http://peugeot.miniature.free.fr/ht...t_1899_a.htm






Modificato da - marconolasco in data 13/02/2024 17:43:47

 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 13/02/2024 : 17:34:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
E già che ci sono vi rifilo in omaggio un confronto tra i miei tre modelli di questo genere, il Gama e il Safir appena arrivati e una Peugeot di R.A.M.I. simile, ma non uguale al Safir, Sempre dal sito su citato si scopre che è un Type 21 Coupé del 1899, modello n. 14 del 1961. L' originale, come per la maggior parte dei R.A.M.I., appartiene al Museo Malartre de Rochetaillée.






 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 16/02/2024 : 11:04:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Vi affliggo ancora un po' con un altro R.A.M.I., il più raro della serie, escludendo l' introvabile Opel Laubfrosh. E' la Motobloc Tonneau 1902, l' ultimo prodotto dalla ditta francese, nel 1969, prima della chiusura, ed è l' unico venduto solo nella teca trasparente. Anche la numerazione è particolare, infatti non fu adottato un numero nuovo, ma il n.2, già assegnato alla De Dion Bouton vis-a-vis , di conseguenza è in genere identificata dal n. 2a.
I primi esemplari prodotti hanno un predellino posteriore che poi fu rimosso perché si rompeva quasi sempre durante lo sformamento, questa versione è molto rara, ne avevo trovato una, ma al quadruplo del prezzo del mio modello, che invece non ce l' ha.
L' elastico di tenuta non è originale, il resto sì.
La vettura vera è al solito conservata al Museo Malartre di Rochetaillée e dovrebbe essere una Type F 10 hp tonneau del 1902.
Questa Casa automobilistica fu attiva dal 1901 al 1930 e meriterebbe a parer mio una maggiore considerazione nella storia dell' automobile di quella che normalmente le viene riservata.
Il fondatore, M. Schaudel, inizio nel 1886 a produrre biciclette, ma già l' anno dopo costruì la sua prima autovettura. Nel corso degli anni sviluppò l' idea di racchiudere motore e cambio in un unico blocco protetto da un solo carter, pensando così di ridurre gli effetti aggressivi degli agenti esterni sulla meccanica. Fu così che si arrivò ad un prototipo nel 1898 e successivamente al nome "Motobloc" della nuova azienda. Questa vettura fu la prima al mondo a montare il gruppo motore-cambio, anteriore, trasversalmente.



La vettura vera. La rossa è fotografata al Museo Malartre. La foto dell' azzurra è più recente, i due esemplari sembrano identici, non so se si tratti della stessa vettura restaurata e riverniciata, comunque si conoscono due modellini verniciati in azzurro. Il modellino ha un solo faro centrale e il clacson sul lato destro del cruscotto come nella foto al Museo.



Alcuni collezionisti hanno ricavato questo modello da una Georges Richard sempre di R.A.M.I., che è molto simile, ma non deriva dallo stesso stampo.
Ecco i due modelli a confronto:









 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellandonissimo


Inserito il - 22/02/2024 : 15:45:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Ancora un R.A.M.I. tra gli ultimi arrivi, precisamente il n. 34 del 1967, la Mieusset 6 cv phaeton 2 posti del 1903, che all' epoca apparteneva al solito Museo Malartre. Anche questo appartiene alla serie luxe, che monta particolari cromati, compresi la griglia del radiatore che sui modelli precedenti era invece una rete montata a parte, e i cerchi, che appaiono decisamente meno realistici di quelli degli altri modelli. A parte questo, però, il modellino è delizioso, anche se non raggiunge le vette dei Rio e dei Dugu.
La scatola si apre dall' alto invece che ai lati come di solito.





 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1508  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 27/02/2024 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 39  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it - Versione Adamantine - Agg.07/11 | Crediti Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07
Questa pagina è stata generata in 0,38 secondi.