Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico - GOLF GTI 1:8 Hachette
    Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico

Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : -Il Forum dispone di un nuovo regolamento. Il bazar è chiuso definitivamente, sono vietati post di compravendita, I moderatori non sono più tenuti a spiegare il loro operato e c'è una politica di tolleranza zero. Chi non è d'accordo è PREGATO di cancellarsi



 Tutti i Forum
 Modelli di Edicola
 MODELLI DA EDICOLA
 GOLF GTI 1:8 Hachette
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 9

Frah2o
automodellante



Inserito il - 12/07/2019 : 08:21:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Dopo aver quasi ormai terminato la coppia di delta, è arrivato il momento di continuare il golf....ah no, ho disfatto tutto.

La leggenda narra che a ritorno dal model Expo di Verona feci il gravissimo errore di far entrare Shen-lei (Marco il suo nome, ma uso il nick che ah sui vari forum di modellismo) n in casa mia.

Vide le Delta e il commento fu: “eccole qui le famose con cui ci stai (il forum modellismo.net) triturando i maroni....peró stan venendo su benone”

Vide il golf e il commento (che fu più simile ad un editto imperiale): “gli darai un pochino più di amore spero....”

Shen poi continuó il viaggio verso casa sua indisturbato.....mentre io già rimuginavo profondamente sulla sua frase.

Per non finire anche la moglie ci mise il carico da 10: “stai facendo un gran lavoro sulle Delta che non te ne ho mai sentito parlare.......e la golf che è la tua auto vera e preferita di sempre te la sei fatta giudicare cosi?”

Non dico che non c’ho dormito la notte ma poco c’è mancato.

Ora non dico di essere diventato un gran modellista......anzi..... però 2-3 tecniche in più ho cominciato a padroneggiarle proprio grazie alle delta; grazie soprattutto alla frequentazione dei vari forum:
da un lato sono splendidi (impari, condividi e conosci nuovi amici) e da un lato sono maledetti (gli stessi amici e compagni di hobby diventano spietati se vedono un lavoro fatto a casaccio) ho quindi deciso per la via drastica.

Più guardavo il mio golf e più continuavo a pensare solo una cosa: fa veramente cag.....

Il motore non è assolutamente finito gli mancano dei dettagli,sono presenti bave,
mancano un sacco di collegamenti,
il pianale l’ho lasciato nero come se fosse una Burago.......Etc etc etc etc

Quindi demolisci tutto ricomincia da capo come si deve....in un'ora ho demolito tutto













  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 12/07/2019 : 08:24:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Il motore lo avevo fatto nero completo......praticamente il monoblocco e la testa sembravano essere stati immersi in una vasca piena di colore....praticamente ho fatto una bella buragonata.

Il motore di reale riferimento è il PB. Mi ero salvato già una gallery di motori oem e custom. Essendo un progetto tuning ho comunque messo del mio.

Ho saldato con ciano i due semiblocchi e poi ho levigato la linea di giunzione.
Ho aperto il foro sulla testa chesi usa per agganciare la cinghia quando il motore viene estratto dalla vasca.
Con cutter e scriber ho evidenziato la linea di giunzione tra testa e monoblocco.
Ho poiverniciato il tutto in iron mica come come colore di base del monoblocco, testa in alluminio e per il cambio devo ancora decidere se alluminio o iron mica anche per esso.

A cuasa delle delle delta, adotterò il sistema della coppa e coperchio punterie colorate: le farò blu....il blu è il colore della VW motorsport (di cui sto preparando i file per farmi fare le decal.























  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 13/07/2019 : 08:13:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Ieri, una volta che l'iron mica fosse bello asciutto, ho iniziato con le varie tonalità di alluminio.

Per la sola testa (dopo aver mascherato) ho utilizzato il Silver leaf.
Dopo aver stuccato le linee di giunzioni sulla sezione intermedia ho proceduto a riverniciare tutto il gruppo cambio e differenziale nel classico alluminio.

Nel mentre la vernice asciugava l'occhio mi è caduto sul gruppo spinterogeno.
Non avevo notato una grossa dimenticanza: ok i 4 cavi candela, ma ste candele da dove prendevano la corrente!? Completamente assente il cavo che va alla bobina.
Ho utilizzato del nuovo cavo rosso e termorestringente per ricreare il cavo mancante e per sostituire tutti i cavi delle candele (deciderò poi se saranno Brisk Racing o Magnecor Competition....sopratutto per le decal)

Dopo 2 orette di alluminio mi sono soffermato sul parte teminale del cambio. I cambi vw (per le serie 2 e 3) hanno dal lato passaruota un tappo in plastica per l'ispezione.
Questo tappo solitamente è nero o verde.
Sulla mia GTI 1:1 è verde: mascherato e replicato.....su tale tappo vi è il logo VW.....anche qui futura decal.
Assemblato il gruppo motore e cambio senza accessori in quanto mi servirà per le operazioni che vi racconterò nel post successivo.
Ma prima di terminar questo, ho deciso di riempire i passaruota con il milliput (scuola Delta docet) per dare un maggiore senso di profondità ed eliminare il senso piatto della plastica. prima che ascugasse una leggera tamponata di panno in microfibra per dar un minimo di trama al milliput liscio.





























































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 13/07/2019 : 08:57:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Dopo cena e dopo il momento gioco con la bimba torno in postazione...volevo solo sistemare gli attrezzi....poi inzio a guardare il pianale e faccio il brutto gesto di appoggiare la vasca motore e inizio a elucubrare......mi sono seduto alle 21, alzato più o meno a mezzanotte.

Una volta montata la vasca, la mia attenzione si sofferma sulle voragini costruttive che hachette ha procurato alla sezione anteriore del telaio.
Nella realtà da sotto il pianale partono due longheroni che salgono dentro il vano motore e ai quali sono saldati i gruppi parafanghi interni.

Memore del lavoro sulla delta, senza stare tanto a pensarci son partito.....ho capito che un anno e mezzo fa avevo scherzato e mi ero preso in giro da solo con sta golf, praticamente stavo montando il solito Burago con qualche modifica al colore.

Ho rifilato i parafanghi interni poichè avevano una curva errata, Ho poi evidenziato gli scatolati "lasciati aperti" che vanno assolutamente chiusi.

Prima di iniziare ho ragionato se potessi fondere la vasca al telaio.

I "soliti" impedimenti possono essere creati dalla culla motore, nel calare il motore nella vasca, gli ingombri laterali....e altro problemino: il raggiungimento delle vite che fissano le sospensioni ai duomi.
Ho forato i duomi (come sulla delta) e vedo la vite con buon agio....i duomi avreanno poi o il cappello della ammortizzatore o come di moda negli anni 90: un bel alu dom caps della Bonrtah o INXXS

Ho iniziato riprofilando la parte inferiore/anteriore del longherone di rinforzo e poi ho iniziato.

Ho fatto la dima di carta per la sola parte superiore lato dx, per il resto sono andato su alla vecchia maniera: fazzoletti di plasticard direttamente saldati con ciano e bicarbonato, tempo di attesa di indurimento, taglio, rifilamento e ho iniziato a limare.....pian piano sono arrivato alla forma embrionale dei due longheroni.
Nella parte sx vi è un asola aperta per il montaggio della vaso di espansione.....il duomo verrà chiuso come il dx e mi creerò la nuova staffa di fissaggio per il vaso di espansione.

Una volta che la forma primordiale degli scatolati ha rivelato gli ingombri, ho iniziato a calare il motore per rifilare e correggere possibili punti di contatto.

Con coperchio distribuzione e cinghie servizi montati ho verificato ingombri sia lato cambio che distribuzione, ho montato a secco culla e sospensioni e ho controllato se vi fossereo interferenze di montaggio con la vasca "saldata" al pianale.....tutto perfetto, anche l'ingombrante cremagliera dello sterzo.

Stasera continuerò a posare le ultime "pezze di " plasticard prima di stuccare e rendere la vasca uniforme e sopratutto più somigliante ad uin "engine bay" da golf 2.















































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 15/07/2019 : 08:20:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Nel weekwnd sono andato avanti con la costruzione dei longheroni.
Al posto del solito Milliput bianco ho voluto provare un nuovo stucco riempitivo e (dietro consiglio di 2 buoni amici) ho fatto la prima esperienza con lo stucco biconponente di fibra di resina.

Reimpiti i passaruota con stucco di vetroresina e infine passaggio con putty tamiya e preverniciata di primer per evidenziare e correggere i difetti.

Ho riscotruito la staffa di fissaggio del vaso di espansione e chiuso il duomo.
Per la staffa ho utilizzato una piastrina di alluminio fissata alla vite originale. Infine chiuso l’asola con plasticard e stucco.

Ho poi costruito il completamente assente servofreno con l’utilizzo di 2 semicupole lego. Ho forato la paratia motore per poi saldare il nuovo pin di fissaggio del gruppo servofreno.

Il cambio nella parte anteriore presenta la leva del comando di disinnesto della frizione meccanica.
Con del plasticard ho ricostruito la leva a cui ho aggiunto l’occhiello dove si fissa la fune e infine inserito il perno che collega la leva al cambio stesso.....manca ancora qualche nervatura da costuire sulla leva della firizione ma come forma di base ci siamo.































































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 15/07/2019 : 08:41:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Al posto del serbatotio del liquido dei tergi monteró il radiatore supplementare dell’olio autoscostruito.
Ai vari “treffen” crucchi a cui partecipavo era una modifica spesso fatta per i motori che venivano pompati.
Solitamente si usa mettere il radiatore anche esterno sotto al paraurti, io volendo mantenere il più pulita la linea ho optato per un radiatore interno.

Al radiatore ho costruito un convogliatore (ma ne verificheró gli ingombri col cofano) che pescherà aria dal faro abbagliante sx che verrà eliminato per lasciar posto ad un tubo che si collegherà al convogliatore del radiatore.





































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 15/07/2019 : 08:49:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Non soddisfatto della prima versione del convogliatore, ho fatto la seconda versione 2.0 che dovrebbe essere più sicura con il cofano.
Il radiatore è di provenienza accessori per rc 1/10 che su alixepress..... dove si trovano palate di cosette interessanti per le 1/8

Aggiunto i connettori top studio al radiatore e infine iniziato la modifica per il condotto sul faro abbagliante.

La retina è solo appoggiata, torniró la parabola in modo che possa inserire la retina a filo dell’alloggiamento faro sulla mascherina.....retina e parabola saranno rigorosamente nere....inoltre ho sempre mal digerito la calandra GTI a 4 fari.
Dall’altro lato stesso discorso per il condotto di aspirazione per il cda della bmc.


























  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 16/07/2019 : 08:13:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Con l’etka sottomano (il catalogo elettronico ricambi) sto iniziando a ripassare tutti i leveraggi del cambio (nel mentre rivedo anche l’asta disinnesto frizione come sottolineato dal buon Riccardo)

Oggi peró mi sono soffermato su un supporto motore.

Il telaio mk2 e mk3 sono fondamentalmente identici (l’mk3 è in realtà un mk2 “evo”)

La golf porta tre punti ben precisi dove poggia il motore: 2 posteriori (lato cambio) sulla culla e 1 centrale anteriore sulla traversa motore

Ora hachette ha minimizzato sul discorso:
Ha “fatto a metà” il supporto lato cambio; ha completamente omesso il supporto lato distribuzione e ha fornito nel kit la sola staffa sul monoblocco del supporto centrale anteriore.

Sono partito da quello mezzo iniziato.
Ho fissato il motore sul telaio, dopo di che con il calibro ho misurato la differenza che mancava ad arrivare alla culla...soprattutto ho calcolato che il supporto arrivasse “in faccia” ad appoggiare sulla culla stesso.

Di supporti road o race per golf 2 ne esistono di vari tipi e vari fattezze; quelli più resistenti (ma anche più duri) sono quelli sono in poliuretano.
Il colore del poliuretano serve per distinguere la loro durezza.
Ho messo il supporto rosso (termorestringente) sul lato cambio dove solitamente vi è più peso.

Il secondo supporto che ho riprodotto è stato quello centrale anteriore, Ma per poterlo fissare la traversa anteriore necessitava di un piano di appoggio inclinato come la staffa sul motore.....Come al solito i miei amici lega mi sono venuti in aiuto.
La traversa è Imbarazzante da quanto è sottile.....L’ho irrobustita con dello stirene da 1mm e applicato ulteriori nervature di rinforzo. Mi sono rifatto alla foto di una traversa anteriore modificata della Wiechers Motrsport.

E alla fine sono giunto al terzo supporto completamente inesistente. Il supporto nella realtà a una staff ancorata al monoblocco la quale si collega al supporto che a sua volta si collega la culla motore.

Anche qui ho scimmiottato una staffa prodotta dalla Black Forest Industries.
La staffa non è incollata ma abitata con una brugola.....non è finita in quanto subirà il trattamento di “zincatura gialla brunita”.

Adesso il motore ha più la parvenza di essere realmente appoggiato al telaio e non più “galleggiante” come da origine.































































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 17/07/2019 : 08:48:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Il motore. presenta 2 punti veramente inguardabili: la coppa dell’olio “aperta” e il carter distribuzione.

Con del plasticard ho chiuso entrambi, poi successivamente passeró alla verniciatura.

Prima di continuare la vasca del motore (devo ricreare qualche nervatura) ho voluto iniziare la mia aspirazione modificata adottando come filtro il famigerato CDA della BMC.

Per fare ció ho segato il tubo dell’aspirazione e aggiunto un nuovo condotto nel quale ho inserito un pin lego.
Per rendere veritiera l’aspirazione ho mantenuto (come si fa sulla reale) il sensore MAF con le palette (al quale sensore andranno poi aggiunti du raccordi per i futuri tubi della depressione che vanno verso il collettore di aspirazione e corpo farfallato.

L’ultima sezione è composta dal cassoncino del CDA.

Ho poi montato il tutto a secco per calcolarne le quote.

Stuccheró il tutto e poi passeró alla verniciatura, utilizzerò della termorestringente per i vari manicotti e il rivestimento in carbonio del cda.

Per ultimo con dell’alluminio da 0.3 mi farò poi la fascetta di metallo che fissa il cassoncino al telaio.









































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Enea78
automodellante


Inserito il - 17/07/2019 : 15:42:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Enea78  Invia a Enea78 un messaggio AOL Invia a Enea78 un Messaggio Privato Aggiungi Enea78 alla lista amici
frah, ho dato un occhiata a questo topic… ma sei gia andato cosi infretta? pazzesco…. ti capisco comunque… una volta che uno prova la cioccolata non puo' accontentarsi di pane e cipolla… certo abituato a lavorare su due auto alla volta questa ti sembrera' una passeggiata…. heehe





Modificato da - Enea78 in data 17/07/2019 15:43:17

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Catania  ~ Città: gravina di catania  ~  Messaggi: 776  ~  Membro dal: 03/01/2018  ~  Ultima visita: 29/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 18/07/2019 : 08:17:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Enea78 ha scritto:

frah, ho dato un occhiata a questo topic… ma sei gia andato cosi infretta? pazzesco…. ti capisco comunque… una volta che uno prova la cioccolata non puo' accontentarsi di pane e cipolla… certo abituato a lavorare su due auto alla volta questa ti sembrera' una passeggiata…. heehe


Ciao Enea! Le delta in realtà sono praticamente finite, aspetto 2 decal di ricambio dal nostro amico comune e poi ci saranno le finiture finali.
Bramavo intesamente di ritornar a lavorare sul mio golf 1/8 (nella realtà ne ho 3 in 1:1)
Per fare questa (che è una sola) le references le ho tutte in testa e quindi non ho il patema di non sapere dove vadano o non vadno le cose.....e quindi viaggio molto più rilassato.


Ieri pomeriggio sono andato avanti (e credo di avere ultimato) con l' engine bay.

La paratia motore riposrta diverse venature che sul modello sono state completamente omesse.
Ho riportato quelle più evidenti.

Sono partito da una foto di references e sono partito con dima di carta a riprodurmi le nervature.

Una volta verificati gli ingombri (sopratutto l'altezza. in quanto il collettore di aspirazione è molto vicino al firewall) sono andato a smossare i bordi con una levigata e infine li ho fissati.

Con un brickl tondo lego ho ricreato la nervatura tonda che credo sia il tappo previsto per il piantone di sterzo della guida a destra.

Mano di primer e direi che è guardabile. Ho cercato di fare tesoro dei consigli di Riccardo leggendo il suo wip della delta...prima di verniciare il tutto darò una levigata finale con la 800 e poi la vasca sarà pronta alla verniciatura.

Per ultimo ho levigato tutto il nuovo condotto di aspirazione e aggiunto le weld lines tra i tubi e la scatola che contiene le palete del sensore MAF. mancano i 2 raccordi per la depressione e il sensore temperatura aria.



































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Enea78
automodellante


Inserito il - 18/07/2019 : 10:47:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Enea78  Invia a Enea78 un messaggio AOL Invia a Enea78 un Messaggio Privato Aggiungi Enea78 alla lista amici
3 GOLF 1:!??????? prima serie o seconda serie?





 Regione Sicilia  ~ Prov.: Catania  ~ Città: gravina di catania  ~  Messaggi: 776  ~  Membro dal: 03/01/2018  ~  Ultima visita: 29/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 18/07/2019 : 11:21:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Enea78 ha scritto:

3 GOLF 1:!??????? prima serie o seconda serie?


Tutte terza serie e tutte Asi

1 GTI del 1993
1 GTI del 1992
1 TDI del 1994






  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 19/07/2019 : 10:27:43  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
1/2

Una volta terminata la vasca, continuo con il motore.

Con un brugola da m 2.5 ho cercato di riprodurre al meglio il tappo di ispezione della fase sulla campane del cambio, successivamente l¡¯ho poi verniciato di verde come in origine.
Con dei bulloncini m 1.4 ho poi ricreato la sede per il bulbo della retromarcia e per il bullone sopra all¡¯asta di comando cambio.

Per il comando cambio ho poi optato per una leva unica di comando come sul cambio della delta lasciando il sistema a 2 tiranti del golf.
Ho forato la parte posteriore dell¡¯ingresso asta.
Con un tubo di stirene da 2.5 mi sono ricreato l¡¯asta non prima per¨® di avergli creato il soffietto di gomma con fil di ferro avvolto e termorestringente.


Come fatto notare anche dal buon Riccardo, ho poi finito l'asta di disinnesto firizione, applicando le nervatura all'asta e un bullone che simula l'innesto del millerighe

Ho inziato a controllare il reparto impianto di raffreddamento e elettrico....in hachette dovevano pensare che il golf mk2 avesse un cambio elettroidroatttuato.....la maggior parte dei tubi e cablaggi finisce tutta li #129318;#127996;*¡á#65039;

Per ricreare i tubi mancanti ho verniciato e posizionato definitivamente carter distribuzione, alternatore (che ¨¨ stato cablato) e pompa acqua.

Ho poi rivisto le pipe delle candele, con del bare metal le ho rivestite in alluminio andando ad imitare le originali.





































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 19/07/2019 : 10:34:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
2/2

Con del fil di ferro (e con la pupa a nanna) da 0.5 a cui ho aggiunto un segmento di tondino di plasticard ho ricreato il cavo a vista della frizione (ho poi rivisto anche la leva di disinnesto). Per il resto del cavo l’ho ricreato utilizzando la parte corrugata di una cannuccia a cui ho inserito un cavo di gomma, il tutto è poi stato rivestito con della termorestringente.

Ho rifatto l’asta del livello olio che da originale non si poteva guardare.

Ho poi rivisto il raccordo idraulico sulla testa dove convergono i tubi dalla pompa acqua e il tubo dal radiatore dell’olio. A tale raccordo ho poi aggiunto i due futuri connettori dei sensori temperatura motore.

Infine ho separato le pulegge dalla finta cinghia, mi andró poi a ricreare la cinghia con una striscia di termorestringente o un elastico molto sottile.

















































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 20/07/2019 : 08:01:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Ieri pomeriggio ho iniziato il discorso dell’impianto di raffreddamento

Hachette ha usato estrema fantasia collegando sia impianto elettrico e impianto di raffreddamento direttamente al cambio.
Nella foto i cerchi sono i collegamenti errati: il cambio è una sorta di snodo nevralgico per impianto elettrico e idraulico.

Ha completamente omesso il tubo di collegamento idraulico in metallo che dalla pompa dell’acqua va verso il radiatore di riscaldamento interno e inoltre haanche una connessione intermedia con il vaso di espansione (il tubo cerchiato in rosso sull’esploso)
Ho ricreato il tubo con del fil di ferro da 2mm modellando pian piano con il motore sottomano e ho creato la connessione al vaso di espansione.

Poi al cilindro maestro del serbatoio liquido freni mancano le due linee dei freni posteriori: ho rifatto il nuovo cilindro maestro con i 4 raccordi e aggiunto al tappo la connessione per il futuro cablaggio del sensore del livello del dot

Il motorino d’avviamento è incompleto in quanto manca il solenoide esterno:ricostruito pure quello, aggiungerò poi i connettori per il cablaggio.















































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 22/07/2019 : 08:53:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Ancora reparto propulsore.

Rifatto da zero il radiatore- supporto filtro olio con aggiunta dei futuri raccordi per il cablaggio elettrico dei sensori tempratura e pressione olio e aggiunti i raccordi per il radiatore dell’olio supplementare.
Il filtro è stato poi riverniciato di nero e prossimamente aggiungeró la decal sul filtro stesso.

Ho separato il tubo della depressione del motorino passo-passo dal resto del rail iniettori: è da rivedere e inoltre è in mezzo al rail stesso

Sul rail sono assenti 2 elementi abbastanza importanti:
- il regolatore di pressione benzina
- i 4 iniettori

Ho usato un brick lego modificato e adattato per ricrearmi il fungo del regolatore pressione
Con 4 spezzoni di plasticard ho scimmiottato gli iniettori per dar un senso al rail.
Il rail non era “in faccia” con i 4 condotti, spostare il rail sarebbe stato rischioso per gli ingombri laterali e per la futura tubazione della benzina; dato che questo collettore è un 4 condotti “a sogliola” gli ultimi 2 condotti li ho riempiti per avere tutti e 4 gli iniettori allo stesso livello.
Il rail è poi stato verniciato in rosso anodizzato e il regolatore in giallo titanio (delta wrc docet)

Mi sono poi creato il serbatoio per il recupero vapori olio (anche qui ho preso in prestito l’idea dalla delta): brick lego saldati e stuccati, bare metal foil e weld lines. Infine tubo esterno di segnalazione livello e raccordo che andrà a collegarsi al nuovo raccordo sul coperchio punterie.

Posizionato definitivamente il nuovo tubo idraulico mancante con il nuovo manicotto collegato alla pompa acqua.

Posizionato poi anche il nuovo motorino di avviamento.

Montato anche il collettore di aspirazione e foto di rito nel vano motore con anche il posizionamento del servofreno e cilindro maestro.































































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 07/08/2019 : 07:54:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Ancora motore.

Oggi ho terminato il gruppo aspirazione.
Ho aggiunto al corpo farfallato la vite di regolazione del minimo sulla farfalla e eliminato i raccordi del filtro carbone attivi e devo mettere il tubicino che dal corpo farfallato va al regolatore benzina che serve per la valvola di preriscaldo.
Ho poi verniciato il corpo farfallato in flat alluminium e ho reso solidale il corpo al tubo di aspirazione con una vite nascosta. Ho poi rifatto il manicotto dell’aspirazione con la termo andando a prendere il bordino del corpo farfallato.

Ho rifatto da zero il tubo che collega il motorino passo passo al tubo di aspirazione. Forato il motorino e inserito filo di stagno da 1,5 rivestito poi con la termo.
Fascette di alluminio su tutto e infine fissato il tutto definitivamente con anche il rognoso tubo della depressione ad S che dal motorino passo va al collettore di aspirazione.

Ho poi limato via i bulloni stampati e aggiunto bulloni veri da m 1.4 sulla staffa dell’alternatore/occhio di sollevamento motore

Ho poi preso di petto il collettore di scarico (in hachette devono avere dei problemi con questo elemento: alla delta 3 su 4 e al golf 1 su 4).
Il collettore di scarico presenta il condotto rivestito di alluminio che serve a miscelare l’aria calda prelevata dallo scarico all’aria fresca del filtro aria. Tutto questo sparisce con l’adozione del cda e di una sana rimappata all’eprom (Oettinger o Neuspeed nella mia idea)

Mi sono quindi ricostruito i 3 condotti mancanti e li ho saldati al “mono” collettore. Avrei voluto fargli la flangia, ma tra spazio risicato e nervature sul monoblocco era al quanto difficile. Vedró se riesco ad inverntarmi qualcosa lo stesso.

Ora è già più un collettore di scarico che assomiglia un pochino di più alla controparte reale.....ovviamente siamo alla fase embrionale, poi con lima, carta e stucco gli daró un pó di cura.

Il collettore (come il resto già fatto del 2 in 1) verrà poi bendato come fatto su una F40 che sto facendo a tempo perso.


Vw workshop manual.com


Vw workshop manual.com























































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 07/08/2019 : 07:55:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Come ho visto ai raduni VW (specialmente in Germania e Austria), ho voluto riprodurre la sostituzione dei tubi di raffreddamento con dei tubi di acciaio collegati dei manicotti siliconici.
Ho riverniciato In argento tutti i tubi di raffreddamento e li ho smorzati con le polveri. Ho poi aggiunto la termorestringente che va a simulare il manicotto siliconico e le solite fascette con il nastro di alluminio.

Ho iniziato collegando i primi due tubi di raffreddamento della testa ed il radiatore olio.

Mi sono poi concentrato con la prima parte dell’impianto elettrico completamente inesistente sul modello.

Con uno spezzone di alluminio mi sono costruito la staffa che supporta la spina di connessione del cablaggio motore.

A questa spina ho collegato:

- sensore pressione olio
- sensore temperatura olio
- sensore battito testa
- cablaggio alternatore
- sensore temperatura acqua
- sensore temperatura motore
- cablaggio spinterogeno

Una volta che ho collegato il tutto sono poi passato a costruire il cablaggio dalla zona del collettore aspirazione al quale sono collegati:

- cablaggio motorino passo passo
- sensore temperatura acqua sulla testa
- cablaggio rail iniettori

Nella parte finale di questo cablaggio ho poi collegato anche la spina che va a collegarsi al MAF.

Infine ultima parte dei cablaggi aggiunti sono quelli del motorino d’avviamento e il cablaggio dell’alternatore che va verso la batteria.

Infine due foto per controllare che come quote fosse tutto a posto.









































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina

Frah2o
automodellante



Inserito il - 08/08/2019 : 08:58:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Frah2o Invia a Frah2o un Messaggio Privato Aggiungi Frah2o alla lista amici
Ho iniziato a lavorare sul radiatore che era molto scarno, internamente si vedeva la ventola e poi un vuoto senza alcun accenno di massa radiante. In poche parole imbarazante. :-NOOO

Ho aperto le feritoie di sfogo di aria calda (vedró poi se replicare i flap di gomma e i relativi stopper in metallo come sul radiatore originale o se crearmi uno sfogo con un diverso disegno...ne ho in mente uno visto ad un ragazzo svedese al Worthersee)

Ho modificato ed adattato un radiatore da rc 1/10 e con dei brick lego ho colmato il gap tra convogliatore e radiatore, ovviamente il tutto sarà da rifinire.

Una volta verificato il montaggio sono andato a segare la porzione del radiatore nel quale dovrà passare il tubo di ammissione aria per il raffreddamento del radiatore olio supplementare, alla porzione segata verra poi ricostruita una nuova paratia in plasticard.

Ho poi praticato i fori per le linee freno anteriori (sui passaruota interni) e ho poi creato i fori per le linee benzina (andata e ritorno)

Ho poi dato la prima mano di primer al telaio e alla vasca motore. Domani se tutto va bene stenderó il nuovo colore del mio gti: il ral 5015





































  Firma di Frah2o 
Senna, Rossi, Lambrette, Golf Gti e Star Wars: tutto quello che mi piace!

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: Ferrara  ~  Messaggi: 280  ~  Membro dal: 08/08/2016  ~  Ultima visita: 27/05/2020 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 9 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it - Versione Adamantine - Agg.07/11 | Crediti Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07
Questa pagina è stata generata in 11,52 secondi.