Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico - Talbot-Lago T26C 3^ G.P. Albi 1952
    Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico

Automodellando.it - Il portale dell'automodellismo statico
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : -Il Forum dispone di un nuovo regolamento. Il bazar è chiuso definitivamente, sono vietati post di compravendita, I moderatori non sono più tenuti a spiegare il loro operato e c'è una politica di tolleranza zero. Chi non è d'accordo è PREGATO di cancellarsi



 Tutti i Forum
 Die-cast
 Elaborazioni Diecast
 Talbot-Lago T26C 3^ G.P. Albi 1952
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:10:43  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Insieme alla Bentley ho elaborato anche un altro Brumm, la Talbot-Lago n. R 74 del 1981.
La versione originale, con il n. 5, non mi permetteva di identificare una versione specifica. In realtà qualche gara con il n. 5 la corse, ma si trattava di eventi minori (a parte ovviamente la vittoria a Le Mans 1950, ma quella era una sport, la T26GS).
Ho iniziato quindi a studiare un po', con l'aiuto della rete e soprattutto dei due volumi del cofanetto "Talbot-Lago de course" di Pierre Abeillon.
Di più certa identificazione il suo derivato giallo del 1984, il n. R 113, che si riferisce alla vettura che Johnny Claes portò all' 11° posto al Gran Premio di Germania del 1951, però questa vettura, telaio 110052, presenta numerose differenze di dettaglio rispetto all'altra che il modellino non riporta, eccetto la sparizione del caratteristico tubo montato a lato sul cofano motore, dovuto al passaggio ad un nuovo tipo di carburatori.
i due modelli affiancati







 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022

Google Adsense


Mountain View

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:13:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Riassumo i vaneggiamenti che mi hanno portato a identificare la vettura riprodotta dal modellino originale.
Innanzitutto è forse il caso di spendere due parole sul tubo di cui sopra, altrimenti detto "bazooka", che caratterizza questa vettura e la cui posizione contribuisce non poco a individuare i vari telai e il loro stadio evolutivo.
Il bazooka aveva lo scopo di impedire il ritorno di fiamma nei tre carburatori Zenith Stromberg EX32 delle vetture del 1948 e 49, cioè le prime costruite. Era un semplice tubo in lega leggera con una rete all'estremità appena accennata anche sul Brumm, montato sopra i carburatori stessi.
Nel 1950 si passò agli Zenith Stromberg 50NHDD orizzontali, di conseguenza il bazooka si spostò sul lato destro.
Bisogna inoltre considerare che spesso vetture nate con l' EX32 passarono al 50NHDD, con conseguente spostamento del bazooka durante la loro storia agonistica.
Furono occasionalmente impiegati altri tipi di carburatori, come sulla gialla di Claes, che comportarono altre differenze, coma la sparizione del bazooka, ma ciò non riguarda l'individuazione del Brumm azzurro.
Bisogna invece considerare la quantità e la disposizione delle feritoie, la presenza o meno della presa d'aria laterale sul fianco destro e il tipo di scarico, semplice o doppio.
Dall'esame di tutti questi dettagli sul modellino mi sembra che lo stesso riproduca lo stato attuale (o meglio, del 1981...) della vettura telaio 110001, cioè la prima costruita nel 1948, che però in origine aveva il bazooka in alto. Nel marzo del 1952 furono cambiati i carburatori con i 50NHDD e quindi il bazooka si spostò di lato. Di conseguenza il modellino può facilmente diventare la n. 22 che Giraud-Cabantous portò al terzo posto al Gran Premio di Albi del 1 giugno 1952, con la sola accoertezza di sostituire lo scarico singolo del modellino con uno doppio.






 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:16:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Cioè questa, dal cofanetto su citato:



La foto che si intravede in alto si riferisce allo stesso Gran Premio di Albi, ma nel 1951. Come si vede lo scarico è doppio, come in origine nel 1948. Nel cronologico delle modifiche, che si legge in parte a destra, tra Albi 1951 e Albi 1952 non vi è traccia del passaggio allo scarico singolo, quindi si può ritenere che anche nel 1952 fosse doppio. Resta il fatto che allo stato attuale (e, a giudicare dalla scelta di Brumm, anche nel 1981, quando uscì il modello) lo scarico sia singolo.

PS in fondo alla foto si legge che nel 1956 la vettura fu acquistata da Henri Malartre dell'omonimo Museo, quello delle R.A.M.I., a cui sembra appartenere ancora oggi.






 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:21:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
E' ora di analizzare il modellino. Non è uno dei più riusciti di Brumm, ma neanche uno dei peggiori. Le ruote a raggi sono tipiche della produzione industriale dell'epoca, quindi da cambiare. Le linee generali, a parer mio, non sono indovinatissime, la vettura appare troppo alta e tozza, ma al riguardo non si può fare nulla. La scala 1/43, su passo e carreggiata, è tutto sommato rispettata. Le feritoie intorno alla calandra e le altre sono corrette, come la presa d'aria sul fianco destro. Manca un tappo davanti al parabrezza, che a sua volta deve essere modificato per eliminare le due maniglie ai lati. Come già detto lo scarico singolo deve essere sostituito da uno doppio. Mancano i due rigonfiamenti sui fianchi sotto l'abitacolo. La carenature dei retrovisori deve diventare rettangolare. Le quattro chiusure del cofano sono finemente stampate sulla scocca, ma sono a I invece che a V rovesciata. Difficile limarle per montarne quattro corrette.
Il punto che mi disturba di più è però l'avantreno, con l'asse passante e i bracci inferiori delle sospensioni assenti. Bisogna eliminare il primo e aggiungere i secondi così come la barra dello sterzo, nonché modificare il braccio superiore, che sul modello è un semplice pernetto cilindrico in pezzo unico con il tamburo dei freni invece di un trapezio piuttosto largo.
Ecco l'avantreno reale







Modificato da - marconolasco in data 13/01/2022 22:42:07

 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:27:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Ecco il rifacimento dell'avantreno.
Le note nelle foto dovrebbero chiarire...spero!
Non è certo preciso, sono andato a occhio, però i due fori nuovi sono risultati coassiali con quelli originali dell'assale.







Modificato da - marconolasco in data 13/01/2022 22:40:44

 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:29:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Non è facile trovare delle ruote adatte per questi modelli, almeno per me.
La vera aveva solo un tipo di ruote anteriori, 5,50x18, che in scala 1/43 corrisponde a un cerchio da circa 10,6 mm e una gomma da 17,1 mm. Larghezza poco più di tre mm. Le Tron, con diametro del cerchio da 10 e della gomma da 16,5 con larghezza 3 mm abbondanti vanno bene, direi.
Al posteriore si potevano montare tre tipi di ruote, 7x17, 7x18 o 6,50x19. in Scala 1/43 rispettivamente 18,3, 19,1 e di nuovo 18,3 mm, larghezza 4,1 per le prime due e 3,6 per l'ultima. Cerchi 10, 10,6 e 11,2 mm.
Non so cosa montasse la versione prescelta, ma lo stesso pneumatico Tron dell'anteriore, da 16,5, montato su di un cerchio sempre Tron da 11,5, si dilata fino a quasi 18 mm e si adatta decentemente al terzo tipo.
Ecco le due ruote. I cerchi in origine troppo lucidi sono stati velati di alluminio ruote.







 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:32:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Ancora l'avantreno. Ho limato e appiattito leggermente i piolino cilindrici che fissano i tamburi alla scocca e li ho "rifasciati" con un piccolo trapezio di lamierino di rame ripiegato ai lati per simulare i bracci trapezoidali superiori delle sospensioni. Il millimetro scarso del piolino rimasto circolare all'estremità si impegnerà nel foro della scocca come in origine.
L'assale passante è ovviamente provvisorio, serve per tenere insieme il tutto, ma verrà eliminato.







 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 13/01/2022 : 22:34:06  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Per stasera chiudo con la prova delle scarpe nuove



Se farete i bravi (ma anche se non lo farete) continuerò domani...






 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 14/01/2022 : 20:38:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
Bene, finiamola alla svelta, taglio un po'.
Il modello completo (mancano solo le decals e gli scarichi), ma ancora parzialmente smontato







 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 14/01/2022 : 20:41:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
E il modello finito







 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina

marconolasco
automodellantone


Inserito il - 14/01/2022 : 20:44:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marconolasco Invia a marconolasco un Messaggio Privato Aggiungi marconolasco alla lista amici
A fianco alla gemella gialla in condizioni originali...



...e alla Ferrari 375 che vinse quel GP con Louis Rosier. Modello n.23 della Ferrari F1 Collection uscito nel 2013



Entrambe le vetture appartenevano alla Ecurie Rosier. Secondo arrivò Chico Landi con un' altra 375 della Escuderia Bandeirantes






Modificato da - marconolasco in data 14/01/2022 20:57:57

 Regione Liguria  ~ Prov.: Savona  ~ Città: Savona  ~  Messaggi: 1195  ~  Membro dal: 06/05/2014  ~  Ultima visita: 14/01/2022 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it - Versione Adamantine - Agg.07/11 | Crediti Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07
Questa pagina è stata generata in 0,47 secondi.